Come contrastare la caduta dei capelli in autunno

#

La caduta dei capelli in autunno è un fenomeno relativamente comune, interessa entrambi i sessi, e si tratta, in gran parte dei casi, di un fenomeno fisiologico conseguente al fatto che tutto l’organismo risente della variazione delle ore di luce nell’arco delle giornate e del cambio delle temperature.

In generale, le variazioni conseguenti al cambio di stagione vanno a influenzare un meccanismo complesso regolato dalla melatonina, l'ormone regolatore del ciclo luce-buio, causando la caduta dei capelli in autunno. Spesso non si tratta di perdite permanenti, ma di un vero e proprio rinnovo.

Sicuramente è possibile ci siano anche altre cause, quali lo stress psicologico che incide negativamente sulla salute in generale e, di conseguenza, su quella del capello.

La predisposizione genetica è sicuramente rilevante e, e c’è la riscrescita, si tratta di rinnovamento, mentre in caso contrario, è consigliabile eseguire un esame tricologico.

Come contrastare la caduta

Dopo l’estate è importante non stressare oltremodo i capelli con tagli, tinte e colorazioni, puntando invece a riportarli al loro naturale stato di salute: optiamo per i prodotti nutritivi formulati ad hoc per trattenere l'idratazione nel capello senza appesantirlo, riducendola possibilità che si rompano e aumentandone l’elasticità.

La re-idratazione deve coinvolgere anche il cuoio capelluto: per farlo, è molto utile applicare una maschera nutriente e adoperare phon professionali, utili per rispettare la naturale idratazione del capello.

La salute dei capelli a tavola

Una dieta ponderata e fondata sui principi utili può aiutare molto a contrastare la caduta. Gli alimenti a cui rifarsi sono:

  • Frutta secca, ricca di ferro, magnesio, potassio, Omega 3 e vitamine, che irrobustiscono i capelli.
  • Le carote apportano vitamina A, antiossidanti e betacarotene, utili per ricostruire la fibra capillare.
  • Salmone, che apporta Omega 3, vitamine B12 e D, proteine e ferro che idratano e arginano i fenomeni di secchezza.
  • Legumi, apportano proteine, ferro e zinco.
  • Frutti di mare, anch’essi ricchi di zinco, essenziale per il metabolismo dell’ormone tiroideo e nei processi di formazione del capello.

Se vogliamo rifarci esclusivamente alla natura, è possibile applicare decotti e infusi, tiepidi, sul cuoio capelluto, a base di timo, lavanda, camomilla o ortica che esplicano effetti antinfiammatori e sono molto utili per la loro azione stimolante sui follicoli. Molto efficaci sono anche essenze e oli, come quelli di cocco, di jojoba, al pari del burro di karitè e del gel all’aloe vera, tutti prodotti naturali che supportano il normale benessere della chioma.

Se vuoi approfondire l’argomento, contattaci. Il nostro team di professionisti sarà lieto di rispondere alle tue domande.